ufficio del turismo viaggi vacanze gite musei monumentiufficio del turismo ristoranti alberghi monumenti cosa vedere dove dormire mangiare
ufficio turismo viaggi vacanze gite escursioni passeggiate
destinazioni
turismo turisti viaggiare cosa vedere dove dormire mangiare alberghi hotel ristoranti bed breakfast ostelli
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman
avvertimenti e pericoli per chi viaggia situazioni rischiose
!!attenzione!!
paesi da evitare consigli per la sicurezza viaggiare sicuri
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman
vacanze vacanza viaggi viaggio viaggiare gita gite weekend fine settimana itinerari
informazioni turistiche ufficio del turismo monumenti musei alberghi bed breakfast ostelli ristoranti pizzerie agriturismi
cosa vedere dove andare cosa fare tempo libero shopping arte cultura turismo
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman
 
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone PORDENONE ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone
Pordenone, come attesta la necropoli recentemente rinvenuta sotto Palazzo Ricchieri, fu abitata prima del Mille. Dal Xll secolo si sviluppò notevolmente l'attività commerciale del porto sul fiume Noncello, da cui il nome della città: Portus Naonis.
La conquista veneziana del 1420 risparmiò soltanto l'asburgica Pordenone e Castelnovo, appartenente al conte di Gorizia, che passò alla Serenissima nel 1508. La città del Noncello fu poi data in feudo al condottiero Bartolomeo d'Alviano; all'estinzione di tale famiglia, nel 1539, l'amministrazione passò a Venezia. Nel 1797, assieme al restante territorio della Repubblica di Venezia, la Destra Tagliamento fu ceduta da Napoleone all'Austria ed austriaca restò - eccetto la breve parentesi del Regno Italico (1806-1813) - fino al 1866 quando fu annessa al Regno d'Italia.
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone monumenti principali palazzi palazzo comune duomo
Monumenti
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone monumenti principali palazzi palazzo comune duomo
Palazzo del comune

pordenone palazzo del comune vacanze turismo viaggi friuli venezia giulia Il municipio, dalle forme gotiche originalissime, è stato eretto tra il 1291 e il 1395. Presenta al piano terra una serie di tre arcate gotiche e al primo piano due finestre trilobate tripartite. Nel XVI secolo vennero aggiunti la loggia con l'orologio e i pinnacoli secondo il progetto di Pomponio Amalteo e realizzati da Jacopo da Gemona.

 
Duomo

duomo di pordenone vacanze turismo viaggi friuli venezia giulia Situato vicino al municipio il duomo di S. Marco, oggi concattedrale in stile romanico-gotico, venne portato a termine tra la fine del XIV secolo e la metà del XV; successivamente nel XVIII secolo venne rimodernato con l'intervento dell'architetto Domenico Rossi il cui progetto, attuato solo in parte, prevedeva la realizzazione di un'unica navata con sei cappelle laterali. Anche nel XX secolo il tempio ha subito ulteriori rimaneggiamenti. Al suo interno sono collocate opere d'arte di notevole interesse, fra cui la famosa Madonna della Misericordia di Giovanni Antonio De' Sacchis, detto il Pordenone (1484-1539), lavori del Pilacorte (il portale principale, l'acquasantiera e il fonte battesimale), di Gianfrancesco da Tolmezzo, del Fogolino, dell'Amalteo, del Tintoretto, oltre ai rinomati affreschi della cappella Mantica, eseguiti tra il 1554-55 da Giovanni Maria Zaffoni detto il Calderari. Il campanile, elegante e svettante nei suoi 72 metri, fu costruito tra 1291 e il 1347 fino alla cella campanaria; la cuspide risale invece al XVI secolo.

 
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone monumenti principali palazzi palazzo comune duomo
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche vacanze viaggi visitare pordenone monumenti principali palazzi palazzo comune duomo
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche pordenone friuli venezia giulia italia nord est
Pordenone
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche pordenone friuli venezia giulia italia nord est
  La citta'
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche monumenti pordenone friuli venezia giulia italia nord est
  Ricettivita'
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche alberghi hotel pordenone friuli venezia giulia italia nord est
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche ristoranti pordenone friuli venezia giulia italia nord est
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche pizzerie pordenone friuli venezia giulia italia nord est
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche pordenone friuli venezia giulia italia nord est
ufficio del turismo pordenone informazioni turistiche pordenone friuli venezia giulia italia nord est
ufficio del turismo friuli venezia giulia informazioni turistiche visitare trieste udine gorizia pordenone
ufficio del turismo friuli venezia giulia informazioni turistiche visitare trieste udine gorizia pordenone
alberghi hotel ostelli bed breakfast agriturismo ristoranti
turismo turisti informazioni turistiche mete destinazioni vacanze viaggi gite weekend arte cultura
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman