ufficio del turismo viaggi vacanze gite musei monumentiufficio del turismo ristoranti alberghi monumenti cosa vedere dove dormire mangiare
ufficio turismo viaggi vacanze gite escursioni passeggiate
turismo viaggi vacanze gite musei monumenti parchi LA VALLETTA turismo viaggi vacanze gite musei monumenti parchi
turismo turisti viaggiare cosa vedere dove dormire mangiare alberghi hotel ristoranti bed breakfast ostelli
"La Città Fortezza", "la Città Umanissima", "La Città costruita da Gentiluomini per Gentiluomini", Valletta è conosciuta in molti modi e tutti ricordano il suo glorioso passato.
E' una città moderna, costruita dai Cavalieri di S.Giovanni; un opera d'arte del barocco; una città d'arte europea; una città patrimonio d'arte dell'umanità. Ma questi sono alcuni degli aspetti della poliedrica città.
Valletta è anche la città capitale di Malta: una città dove vivere e lavorare, il cuore amministrativo e commerciale dell'arcipelago. Valletta è lo specchio reale del modo di vivere maltese e in nessun altra parte dell'isola come qui lo si puo' notare. La città è movimentata durante il giorno anche se si respira sempre un'atmosfera senza tempo. Tra le strette viuzze si nascondono alcuni tra i più importanti capolavori artistici europei come chiese e palazzi.
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman
Storia
Valletta prende il nome dal suo fondatore, il Gran Maestro dell'Ordine di S.Giovanni, Jean Parisot de la Vallette, ma in realtà la città deve la propria nascita al suo peggior nemico: il turco Solimano il Magnifico. Quando i Cavalieri arrivarono a Malta nel 1530 si stanziarono nel piccolo villaggio di Birgu (Vittoriosa) che era protetto da Forte Sant'Angelo. Essi decisero di ampliare la vecchia torre di vedetta di S.Elmo spostandola sulla penisola di Sciberras dall'altra parte del porto, dove le difese erano deboli. L'importanza strategica del Monte Sciberras diventò evidente durante il Grande Assedio.
I piani per la costruzione di Valletta erano precedenti all'assedio, ma non si realizzarono per la mancanza di fondi e di tempo. Dopo l'assedio Papa Pio V e il re Filippo di Spagna aiutarono i Cavalieri nel portare a termine il progetto affidandolo all'ingegnere militare italiano di loro fiducia Francesco Laparelli.
La città sorse sull'arida penisola Sciberras che si insinua tra le grandi insenature di Marsamxett e il Porto Grande. I lavori cominciarono nel 1566 e terminarono, con gli impressionanti bastioni, i palazzi e le chiese, in soli 15 anni.
Dopo il 16mo secolo Valletta divenne una vera e propria città. La popolazione dall'arcipelago veniva a Valletta a vivere all'interno dei suoi sicuri bastioni. Valletta divenne subito importante nella vita dell'Ordine e dell'arcipelago anche se le Tre Città , dall'altra parte del porto, mantennero una rilevante importanza economica grazie ai loro cantieri navali. Mdina, l'antica capitale medievale, perse importanza e rimase solo la sede della nobiltà maltese discendente dagli aristocratici siciliani e spagnoli.
Durante la Seconda Guerra Mondiale Valletta fu pesantemente distrutta dai bombardamenti anche se la maggior parte dei suoi tesori come la Cattedrale di S.Giovanni è rimasta fortunatamente intatta. Oggi Valletta ha una popolazione minore rispetto a prima della guerra, ma rimane comunque il centro amministrativo e commerciale del paese.
Monumenti principali
Co-cattedrale di s. Giovanni

malta co-cattedrale san giovanni La Cattedrale di S. Giovanni è la chiesa più importante di Malta. Anche se la visita sarà di pochi giorni non dovrà mancare una visita a questa chiesa durante il soggiorno nell'arcipelago. Descritta come il primo esempio concreto di barocco ricalca l'importanza militare e spirituale dei Cavalieri. 
L'austera facciata ricorda chiaramente le fortificazioni della città che la ospita. I suoi interni invece sono riccamente decorati a dimostrazione del gusto artistico e culturale dei Cavalieri. 
valletta cattedrale san giovanniLa Cattedrale testimonia il talento dell'architetto militare maltese Gerolamo Cassar e dell'artista calabrese (anch'egli Cavaliere) Mattia Preti. Preti disegnò le intricate mura e dipinse i soffitti e i lati degli altari con scene della vita di S.Giovanni. L'oratorio della Cattedrale conserva una delle maggiori opere d'arte del Caravaggio: "La decollazione di S.Giovanni Battista".
La Cattedrale è molto importante per i Cavalieri anche per un altro aspetto, infatti il pavimento custodisce le tombe dei figli delle più importanti famiglie nobili europee diventati Cavalieri. Sulle lapidi in marmo sono iscritte la vita e le opere dei valorosi servitori dell'ordine. 
Sir Walter Scott a Malta nel 1831 dichiarò che la Cattedrale era il luogo più bello che avesse mai visitato; è sicuramente una costruzione spettacolare e il posto ideale per il riposo eterno del fondatore di Valletta: il Gran Maestro Jean Parisot de la Vallette.
La sua tomba è custodita nella cripta sotto l'altare principale in un luogo tranquillo lontano dal brusio del traffico cittadino.

 
Giardini di Upper Baracca

malta giardini upper baracca valletta Gli Upper Baracca Gardens sono situati vicino a Castille Place. Da questi giardini si può ammirare un'incredibile vista del porto naturale più profondo e largo (Porto Grande) e delle Tre Città. I Giardini Upper Baracca erano originariamente i giardini privati dei Cavalieri italiani che avevano lì vicino la loro residenza. Sotto i giardini oggi troviamo una piccola terrazza dove una volta esisteva un luogo che ospitava una batteria di artiglieria. Le statue ed i busti nel giardino raffigurano diverse personalità della storia maltese tra cui Lord Strickland, primo ministro di Malta e il monumento funerario del governatore Sir Thomas Maitland morto nel 1816. Per oltre due secoli i giardini furono un popolare luogo d'incontro.

Le tre citta'

malta valletta tre citta' Le Tre Città offrono un intrigante punto di vista di Malta e della sua storia. Fuori dalle principali rotte turistiche, le Tre Città possono dare un autentico esempio di vita vissuta e un assaggio delle fortune marittime di Malta. 
Le Tre Città racchiudono gran parte della storia maltese. Vittoriosa, Senglea e Cospicua, affacciate sul Porto Grande, sono state il rifugio di tutti i popoli passati di qua.
Il porto naturale è stato usato sin dagli antichi Fenici e le zone adiacenti furono teatro di fiorenti commerci. Questa zona diventò la prima casa dei Cavalieri di San Giovanni e i palazzi, le chiese, i forti e i bastioni, sono molto più antichi di quelli di Valletta. 
Le comunità locali celebrano le festività religiose in modo più sentito rispetto ad altre parti dell'isola. La più spettacolare è sicuramente la processione di Pasqua, quando la statua del Cristo risorto viene portata per le strade affollate. Un altro evento importante è il Birgu Festival in ottobre che ripropone in costumi d'epoca l'arrivo dei Cavalieri a Malta nel 1530.
Anche se i Cavalieri ribattezzarono queste Tre Città con nomi che ricordassero la vittoria sugli Ottomani, i locali continuano a chiamare le Città con i vecchi nomi di: Birgu, L'Isla e Bormla. L'intera area è ora conosciuta con il nome di Cottonera dal nome del Gran Maestro Cotoner che ne costruì le difese.

 
Musei
Museo nazionale dell'archeologia

Ospitato in una delle antiche residenze dei Cavalieri di San Giovanni (l'Auberge de Provence) il Museo espone una collezione dei ritrovamenti più importanti e pregiati fatti nei numerosi siti preistorici dell'arcipelago. In ordine cronologico si possono trovare esempi di vasellame, sculture, statuette, pietre intagliate e ornamenti personali di quel lontano periodo. Pezzi unici di tipiche tombe puniche e romane sono esposti insieme a due pregiate opere: la Venere Maltese e la Dea Dormiente, quest'ultima un piccolo capolavoro artigianale dell'epoca preistorica, ritrovata nel misterioso Ipogeo. All'interno del museo troverete ricostruzioni storiche ed interpretazioni dei templi megalitici, dei loro costruttori e di quel particolare periodo oltre che parte dei ritrovamenti fatti all'Ipogeo. L'Auberge de Provence vale da solo una visita per la sua imponente architettura esterna e per le sue decorazioni interne. Questo edificio fu progettato nel 1574 dall'architetto maltese Girolamo Cassar, colui che fu artefice della maggior parte degli edifici pubblici a Valletta compresa la Co-Cattedrale di San Giovanni. Per via di una restaurazione del palazzo tuttora in corso solo la parte dedicata alla preistoria è aperta al pubblico. All'interno dell'edificio si tengono anche mostre ed esibizioni di artisti contemporanei che stanno lavorando a Malta

 
DOve dormire
Alberghi

LE MERIDIEN PHOENICIA *****
THE MALL - VALLETTA VLT 16
tel: 21225241 - fax: 21235254
info@phoenicia.com.mt
www.lemeridien-phoenicia.com

CASTILLE HOTEL ***
CASTILLE SQUARE, 348 ST. PAUL STREET, VALLETTA
tel: 21243677 - fax: 21243679
castillehotel@vol.net.mt
OSBORNE HOTEL ***
50,TRIQ NOFS IN-NHA -VALLETTA VLT 11
tel: 343656 - fax: 247293
PIAZA@AGHL.COM.MT

GRAND HARBOUR HOTEL **
47 TRIQ IL-BATTERIJA - VALLETTA VLT 01
tel: 246003 - fax: 242219
HOTEL BRITISH **
ST. URSULA STREET - VALLETTA VLT 06
tel: 224730 - fax: 239711
INFO@BRITISHHOTEL.COM

 
ufficio turismo viaggi vacanze gite escursioni passeggiate
La Valletta
turismo turisti viaggiare cosa vedere dove dormire mangiare alberghi hotel ristoranti bed breakfast ostelli
  La citta'
ufficio del turismo malta vacanze viaggi gite
ufficio del turismo malta vacanze viaggi gite
ufficio del turismo malta vacanze viaggi gite
  Ricettivita'
ufficio del turismo malta vacanze viaggi gite
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman
ufficio turismo malta informazioni turistiche viaggi vacanze gite escursioni passeggiate
ufficio turismo malta informazioni turistiche viaggi vacanze gite escursioni passeggiate
alberghi hotel ostelli bed breakfast agriturismo ristoranti
turismo turisti informazioni turistiche mete destinazioni vacanze viaggi gite weekend arte cultura
turismo monumenti musei parchi giardini esposizioni manifestazioni eventi principali
turismo trasporti aerei aeroporti metro treni stazioni bus taxi pullman